Chicago…the windy city

Benvenuti in una delle città più fredde d’America.
Il soprannome è già un programma; il lago Michigan su cui si affaccia tutta la città crea un clima che si può definire gelido da autunno a primavera e mite in estate; detto ciò il soprannome non deriva, in realtà dal clima, bensi deriva da un detto legato alla classe politica locale del secolo scorso (in quanto si riteneva che fossero tutte chiacchiere e basta; insomma solo parole al vento).

La città di Chicago è stata praticamente distrutta da un incendio a inizio 900; ciò significa che la ricostruzione, essendo piuttosto recente, fa si che ci troviamo davanti ad una città con una architettura relativamente nuova e moderna; questo la rende una delle metropoli americane più belle (se non la più bella)

Siamo nella città di Al capone; boss della mafia arrestato non per i propri delitti bensi per evasione fiscale (come ben illustrato nel film The Untouchable); ed è a Union Square, ovvero la stazione dei treni della città, che potete ammirare la famosa scalinata teatro della sparatoria con i gangster.

A Chicago potete anche salire su uno dei grattacieli più alti d’America; le cosidette Wills Tower; in cima potrete provare l’ebbrezza di camminare sul pavimento di cristallo trasparente a picco sul terreno e provare una emozione unica. giorno e data di ingresso da prenotare per evitare lunghe code all’ingresso.

Altro grattacielo su cui salire, e non in alternativa, è il Chicago 360 che si trova nella parte nord della città e da cui, grazie alla posizione, si gode una vista eccezionale sulla città; su questo grattacielo vi consiglio la salita, sempre prenotata, al tramonto.

Il Chicago 360 si trova sulla Magnificent Mile ovvero Michigan Avenue; si tratta di una delle strade, su cui passeggiare,  più “costose” d’America; dove troverete i negozi delle catene di lusso di vari prodotti. Per gli appassionati all’inizio della strada, nella parte più vicina a downtown si trova la steakhouse di Michael Jordan (che ha fatto le fortune sportive della città).

Lo sport è centrale in questa metropoli infatti i Bulls di Basket ed i Chicago Cubs di baseball sono le formazioni più famose e tifate.

La rete metropolitana della città non è molto sviluppata in quanto la parte turisticamente visitabile è relativamente piccola; si può quindi girarla a piedi anche se un giro nel Loop (ovvero la linea della metro) è una meravigliosa esperienza in quanto essendo sopraelevata rispetto alla strada passa in mezzo al downtown con vista privilegiata sui grattacieli.

All’inizio parlavo del lago Michigan che bagna tutta la città; una passeggiata sulla riva del lago è una esperienza interessante in quanto guardando dal lato opposto al lago stesso ammirerete lo skyline del centro città; magari fino a raggiungere il Navy Pier un centro commerciale all’aperto ricco di tanti negozi carini e turistici.
E’ qui vicino al lago che è stato costruito il Millennium Park; un area verde ideale per passeggiare e ricca di opere artistiche mastodontiche moderne e famose (la più famosa sicuramente il CloudGate; un “fagiolo” di metallo lucido che è famoso in tutto il mondo).
E’ qui a pochi passi che inizia la storica Route66; la strada degli esploratori che ancora ben conservata raggiunge Santa Monica in California.

Ma chicago è famosa anche per i suoi canali navigabili che la circondano; in realtà si tratta di un vero e proprio fiume; se avrete tempo a disposizione approfittatene per fare un giro in barca (vi garantirà un punto di osservazione sulla città differente e vi permetterà di vedere da vicino e passare sotto i ponto carrabili e elevabili molto caratteristici che riempiono la città.

Chicago è famosa anche per essere stata la città natale dei Blues Brother; si tratta di conseguenza della capitale del blues e, nella parte nord della città un quartiere intero è pieno di locali dove ascoltare un ottimo blues.
Chicago, oltre che per la musica, è stata famosa anche per il suoi teatri.

Infine Chicago ha un peso importante anche nel campo dell’arte e innvoazione; è qui che troviamo il Field Museum, l’Art Institute, il Museum of  Contemporary Art, il Lincoln Park Zoo e il Shedd Aquarium (tutti inclusi nel pass superscontato che si può preacquistare).